CATTOLICO



Avviene davanti al ministro di culto cattolico, il "sacerdote", al quale la legge italiana in forza del concordato lateranense tra Stato e Chiesa del 1929, riconosce effetti civili per cui viene chiamato "concordatario".